Parola di UBR77: benedetto COD!

  • Parola di UBR77: benedetto COD!

Oh finalmente!  Era dal 2011 che non apprezzavo un Call of Duty come quello in uscita per fine ottobre 2019. Dopo 16 capitoli posso godere di questa nuova fatica di Infinity Ward!

Sono nato come player COD grazie allo storico Modern Walfare 2 (finora insuperabile per me). E’ stato il gioco con cui ho conosciuto ludicamente la squadra [DIO] che mi ha “convocato” una sera dopo averli sfidati in 3 partite di “cerca e distruggi” dove – ovviamente – ho dato il meglio di me. E’ stata una serata all’insegna del divertimento come tutte le partite online, ma nello stesso tempo mi sono sentito emozionato perché ero sotto esame ed ero valutato da ragazzi (non proprio giovanissimi) che giocavano a COD molto più di me e da molto prima di me. Mi sono emozionato all’idea di avere un team con cui la sera si organizzavano partite on line il tutto senza whatsapp ma esclusivamente con messaggistica PS3. Sfidare gli altri team, sopratutto quelli spagnoli perchè ci stavano sullo stomaco (cabron!, ndr), era un appuntamento fisso. Ero finalmente “arruolato” e giocare a COD non è mai stato così bello!

Tornando ai giorni nostri, dicevo, finalmente un COD con i contro joypad rivisto interamente sotto il punto di vista grafico e sopratutto sonoro. Provare tutte e 3 le beta di queste ultime settimane è stata cosa molto buona e giusta. E chi non lo ha fatto è un truffaldino! (per Jimmy e Kira in particolare)

La prima riguardava un 2Vs2 molto accattivante: mappe piccole e ben dettagliate, inizio round a mani nude e armi finalmente non aliene ma moderne e fighe. Veloce, adrenalinico e da incazzatura garantita, la beta ci ha mostrato una grafica accettabile e sonoro cristallino. Il comparto sonoro merita il suo spazio perché hanno lavorato in modo molto minuzioso; il dolce suono delle armi è stato completamente rivisto e nonostante non abbia mai usato un AK47 o un M4A1 nella relatà posso garantirvi che con le mie cuffie 5.1 virtual mi sentivo come nel miglior film di guerra.

Ascoltare i passi del nemico, gli echi dei colpi sparati, la presenza di un drone personale è fondamentale se non tutto! Non usare un paio di cuffie è da pazzi e si perderebbe una peculiarità molto importante per garantirsi kill e meno incontri frustranti.

Gli altri due appuntamenti con le beta in cui potevi provare i classici deathmatch e dominio, hanno dimostrato come abbiano ottimizzato tutto. Il sistema di illuminazione è molto ben fatto e si presta ad un grado di realismo notevole. Le mappe sono molto vaste, belle e per niente banali. Puoi nasconderti in qualsiasi edificio a più piani, ci sono dei piccoli tunnel dai quali passi da un edificio all’altro sorprendendo il nemico alle spalle (peccato che hanno tolto il buon vecchio coltello. Sight!), puoi arrampicarti ovunque e raggiungere i tetti avendo una visuale migliore ma facilitando l’avvistamento da parte del nemico. L’assenza della mini mappa, per me, è molto gradita. Infatti preferisco giocare in modalità veterano con la famosa one shoot one kill perchè purtroppo , come tutti i COD, i camper di m***a sono tanti ma c’è sempre la buona possibilità di umiliarli con un ottimo gioco di squadra e party privato. L’organizzazione dell’attacco è fondamentale sopratutto nelle modalità QG. Correre come un pazzo o parcheggiare il proprio soldato come un camper non è sempre la cosa migliore.

Non vi linko nessun video o altri post su questo gioco perchè chi legge questo scritto ha sicuramente provato il nuovo Modern Warfare o avrà già curiosato sul tubo. Per chi invece non lo ha fatto mi chiedo cosa aspetti a verificare quanto ha appena letto!

Ci vediamo online dal 25/10/2019 e chi volesse fare una partita con me basta cercare Ubr77 sulla PS4 ma premetto una cosa: se non ti piace il turpiloquio lasciami stare: i can’t kalm, i’m a gamer. A presto e buona giocata a tutti.

Comments
  1. Avatar
    Ale

    Bravo Diego! Era ora che cominciassi a scrivere qualcosa!

Leave a Comment

Login
Loading...
Sign Up

New membership are not allowed.

Loading...